Nasce al Politecnico il Competence Center MADE

Sarà operativo a settembre, il Competence Center MADE istituito con le 39 firme di provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione e Inail, che si affiancano a Università di Bergamo, Brescia e Pavia e alla capofila Politecnico di Milano,

22 milioni complessivi, 11 dal Ministrero e altrettanti da imprese private, saranno destinati a progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico (8 milioni) e ad attrezzature e personale (14 milioni).

Presidente del Competence Center che avrà sede sede nel Campus Bovisa – Durando del Politecnico di Milano su una superficie di oltre 2000 mq, Marco Taisch.

“Nei 2000 mq che avremo a disposizione – ha affermato Taisch- ci saranno 14 isole dimostrative sulle principali tecnologie abilitanti, dalla progettazione 3D ai cobot, dai big data alla cyber security, dall’efficienza energetica alle interfacce uomo macchina. Così le aziende potranno comprendere come le soluzioni attualmente disponibili possano essere impiegate per migliorare la loro competitività. Oltre all’orientamento il Competence Center farà anche formazione nella modalità concreta della teaching factory, rivolta a chi cioè lavora in impresa e deve sviluppare le proprie competenze, e aiuterà quelli che sono già digital champion a rafforzarsi”.

Il Competence center è un partenariato pubblico privato di cui fanno parte Adecco, Aizoon Consulting, Alleantia, Altair, Alumotion, Beckhoff automation, BIP, Bosch, Brembo, Cefriel, Comau, Consoft, CSMT, Ecole, Enginsoft, Fincons, FPT Industrial, GI Group, Hitachi Rail, Hyperlean, IBM, Italtel, Kilometro rosso, Kuka, MBDA, Parametric Technology, Prima industrie, Reply, RF Celada, Rockwell Automation, SAP, SEI Consulting, SEW Eurodrive, Siemens, STMicroelectronics, Techedge, Tesar, Trust4value, Whirlpool.

2019-01-15T18:41:44+00:00 15 gennaio 2019|News|