Tecnologia, intelligenza artificiale e sostenibilità: il futuro della meccatronica

  • italia-meccatronica-sostenibilità

La meccatronica è un settore in continua ascesa e che, negli ultimi anni, ha visto uno sviluppo molto forte. Ora, soprattutto dopo il periodo della pandemia, la maggior parte delle aziende meccatroniche si sta impegnando a percorrere nuove strade, fatte di processi meno inquinanti e più sostenibili finalizzati alla salvaguardia del Pianeta.

Gli anni della pandemia hanno avuto un pesante impatto sul settore manufatturiero italiano che ha risentito di una situazione in cui tutta la produzione è rimasta bloccata, influendo in maniera enorme sul benessere e sulla ricchezza del Paese. Ma dopo due anni, molti comparti hanno finalmente ripreso a correre veloci e a crescere in modo significativo.

Tra questi c’è sicuramente quello della meccatronica che, grazie proprio alla sua capacità di collocarsi in modo trasversale, riguarda molte aziende.

Il traino italiano in questo settore è rappresentato soprattutto da alcune regioni italiane: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Veneto. In queste aree, infatti, c’è un’alta concentrazione di distretti produttivi che, però, da alcuni anni, proprio per la specificità delle loro produzioni, hanno iniziato a dialogare anche con l’Europa. Le collaborazioni tra Italia ed Europa, dunque, sono in continua crescita. Tutto questo porta inevitabilmente (e fortunatamente) a una nuova attenzione verso i temi della sostenibilità.

“La vita ha due doni preziosi: la bellezza e la verità. La prima l’ho trovata nel cuore di chi ama e la seconda nella mano di chi lavora” – Khalil Gibran

Una nuova attenzione alla sostenibilità

Gli ultimi anni sono stati fortemente influenzati da scelte consapevoli, tutte indirizzate verso nuovi orizzonti che guardano al green e alla conservazione delle nostre ricchezze naturali. Secondo studi internazionali recenti, tra i quali anche State of Science Index 2023, risulta in modo inequivocabile l’ampia fiducia che gli italiani ripongono nelle nuove tecnologie atte a diminuire l’inquinamento e combattere i cambiamenti climatici in atto.

“Prenditi cura della Terra e la Terra si prenderà cura di te. Distruggi la Terra e la Terra ti distruggerà” – Proverbio Aborigeno

Ecco le innovazioni e le tecnologie meglio percepite dagli italiani

Per affrontare al meglio le sfide che questo millennio ci propone, gli italiani si stano sempre più informando (e stanno facendo uso) di nuove tecnologie all’avanguardia: pannelli solari, auto elettriche e a idrogeno, nuove regole per lo smaltimento di rifiuti, nuove ed ecologiche forniture da sostituire alle tradizionali in ambito edile. E gli italiani sembrano essere la popolazione tra le più attente in assoluto verso queste innovazioni rispetto agli altri Paesi europei. Inoltre, un nuovo ingresso tra le innovazioni per un futuro più sostenibile ha fatto la sua comparsa: si tratta dell’IA, l’intelligenza artificiale, percepita come una protagonista determinante e migliorativa per il nostro domani.

“L’ambiente non è di nostra proprietà e non possiamo distruggerlo. Piuttosto è responsabilità di tutti e dobbiamo proteggerlo” – Mohith Agadi

Meccatronica e sostenibilità: un impegno per il futuro

Le industrie meccatroniche, soprattutto quelle che operano nei settori automotive, elettronico, gomma-plastica, danno sempre maggiore attenzione all’importanza della sostenibilità impegnandosi a creare processi e prodotti orientati al green e credendo in prima persona nell’importanza di questi temi. Gran parte delle aziende meccatroniche sono impegnate, oggi, nello sviluppo di innovazioni capaci di dialogare con le nuove ideologie. Tutto questo sta portando alla creazione di nuove soluzioni tecnologiche realizzate anche per contrastare in modo significativo gli effetti del cambiamento climatico. Una svolta verde tutta italiana che sta dimostrando quanto le imprese meccatroniche siano attente al futuro del nostro Pianeta.

“Non dobbiamo impegnarci in azioni grandiose ed eroiche per partecipare al cambiamento. Piccole azioni, se moltiplicate per milioni di persone, possono trasformare il mondo” – Howard Zinn